martedì 1 dicembre 2020

Nasce THE PINK FACTORY PUBLISHING di Cinzia Giorgio

Oggi, vi presento una novità del panorama editoriale.
Oggi, scopriamo insieme la nuova The Pink Factory Publishing, fondata dalla già conosciuta e apprezzata Cinzia Giorgio.

 


 

La casa editrice The Pink Factory Publishing nasce in seno alla The Pink Factory Srls, società già editrice di Pink Magazine Italia e, da oggi, ha in attivo cinque collane editoriali:
 
  • Little Black Dress, che ha come tema centrale il mondo della moda e dello star system;
  • Red Riding Hood, che si occupa di narrativa e saggistica per ragazzi;
  • Book of Shadows, il cui perno sono i mystery, i thriller e i noir;
  • HerStory, che raccoglie le storie di donne che hanno cambiato il mondo
  • Pinkbooks, collana di novelle.
LO STAFF:
 
  • Direttore editoriale: Cinzia Giorgio
  • Ufficio stampa: Amelia Settele
  • Social media e responsabile collana BOS: Silvia Del Corto
  • Eventi e responsabile collana RRH: Alessandra Paoloni
  • Promozione e responsabile collana HS: Adele Ross
  • Responsabile collana HS: Sabrina Deligia

lunedì 30 novembre 2020

Cover Reveal - GAME ON di S. C. Daiko

Oggi, per le pubblicazioni Queen Edizioni, ospito il Cover Reveal dedicato al nuovo romanzo di S. C. Daiko, dal titolo Game On.
Andiamo a conoscerlo meglio!

 


 

 


 

 

 

 

SINOSSI: Uno studente bello da morire.
La sua giovane insegnante.
Il loro amore sarà abbastanza forte da combattere le avversità?
In una calda notte a Ibiza, mi ha tenuta stretta al suo corpo scolpito. E io ho perso la testa per lui.
Sei mesi dopo ci incontriamo di nuovo... nella mia classe di Spagnolo. Quello che provo per lui è
del tutto contro le regole. Lui crede che il gioco sia appena cominciato, ma qualcosa mi dice che per noi finirà molto presto.
Dalla pluripremiata autrice di successo SC Daiko arriva una storia d’amore sensuale, proibita, ma dolce e romantica.

DOVE TROVARLO: Dal 10 Dicembre.

 

 

 

 

 

 

S.C. Daiko, alias Siobhan, è un’autrice britannica pluripremiata di bestseller del genere Contemporary Romance e Suspence Romance.
Siobhan ama il mare e nuotare, viaggiare per l'Europa, assaggiare cibi diversi e gustare vino locale. Ha
lavorato nella City di Londra e insegnato lingue in una scuola superiore del Galles prima di trasferirsi in Italia, dove tutt'ora vive con suo marito e due gatti. Niente la rende più felice che interagire con i suoi lettori e altri autori.
Contatti:
WEB SITE: https://scdaiko.com/


sabato 28 novembre 2020

Segnalazione - SEI MESI DI PROVA di Federico Fantini

Oggi, vi presento il libro di Federico Fantini, dal titolo Sei Mesi di Prova.
Andiamo a conoscerlo meglio!



 

 

 

SINOSSI: Federico Fantini, classe 1990, è un personaggio che, non riuscendo a scovare un autore che parlasse di lui, ha deciso di diventare autore di se stesso e di scrivere un’autobiografia sul suo rocambolesco esordio nel mondo del lavoro. Non pago di essere nato e cresciuto nella città di R., ha pure trovato impiego a pochi chilometri da casa, per la gioia di sua madre, dalla quale ha un’intensa dipendenza psicologica. Ha una sorella maggiore, Emilia, e due nipoti scatenati. Gli piace chiacchierare con gli amici davanti a una birra e ha un rapporto controverso col caffè. Ha una passione sfrenata per i fumetti della Marvel e il sogno di un contratto a tempo indeterminato nella sua azienda, la “prima in Italia nel suo settore”.
Riuscirà a ottenere il tanto agognato posto fisso? Riuscirà a entrare nelle grazie della sua responsabile, Paola Zara?
Questo è il suo primo libro, e, se non succede più nulla di folle, se la girandola di colleghi e parenti che lo circonda si darà una calmata, sarà anche l’ultimo.

DOVE TROVARLO: AMAZON

 

 

 

 



[...] L’azienda è grande, una delle più grandi di R., e tiene un intero isolato nella zona industriale. È costituita da una serie di edifici grigi, prefabbricati, uno accanto all’altro. 
Dico il mio nome al sorvegliante. «Fantini» scandisco. «Federico Fantini. Il dottor Sgherla, il mio responsabile, mi attende per oggi. Devo prendere servizio» specifico con un pizzico di intimo orgoglio. Penso: ancora non mi conoscete, ma presto capirete che ormai sono dei vostri! e sorrido tra me e me.
Il guardiano, chiuso nella sua divisa verde come una specie di militare, controlla il mio nome su una lista e poi alza verso di me uno sguardo sospettoso: «Non c’è. È sicuro che fosse proprio oggi?»
Sbatto le palpebre. «Sì, certo. Il Personale mi ha convocato per questa mattina. Devo prendere servizio» ripeto, e comincio a entrare in ansia. Avrò capito male? Non era oggi? Avrò sognato tutto, compresa l’assunzione?
«Ricontrollo» fa quello, flemmatico fino a farmi saltare i nervi. «Fantini, ha detto?»
«Sì» ripeto speranzoso.
«No, non c’è.»
«Come?» inizio ad angosciarmi. «E allora che si può fare?»
«Non so.»
Il guardiano ha un’espressione impassibile. «Torni un altro giorno.»
Ho le mani che sudano. «Scusi ma quando arriva un ospite di solito come fate?»
«Quando arriva un ospite, di solito telefoniamo a quello che lo attende.»
Attingo a tutto il mio self-control: «E allora, cortesemente, può telefonare al dottor Sgherla?»
Il guardiano sbuffa come se gli avessi chiesto di fare qualcosa di improbabile, tipo di prendere una fetta di luna e di servirmela su un piatto con uno spicchio di limone. «Provo.»
Mentre compone il numero, altri impiegati, intorno a me, stanno entrando nel cortile e attraversano dei tornelli dopo avere strisciato il loro badge. Un altro guardiano, in piedi, li osserva con occhio di triglia e controlla che tutto si svolga in modo regolare. Quand’ecco che una donna visibilmente incinta tenta di entrare, evitando i tornelli, e viene subito fermata dal piantone: «Dove sta andando, lei? Perché non passa dai tornelli come gli altri?»
La donna incinta sbuffa, alza gli occhi al cielo e prende fiato, come se si apprestasse a fare una cosa che le dà parecchio fastidio:
«Perché l’RSPP, il responsabile del servizio prevenzione e protezione, mi ha VI-E-TA-TO di passare in mezzo ai tornelli, visto che sono incinta e potrei farmi male» spiega con una voce cantilenante e con l’intonazione esausta di chi ripete la stessa storia tutte le sacrosante mattine o quasi.
Il guardiano la scruta con occhio bovino e sembra non vederla nemmeno: «Ha un certificato di gravidanza?»
La signora rovista nella borsa, tira fuori un foglio spiegazzato e glielo sbatte sotto gli occhi.
«Ah, okay, vada pure» commenta il guardiano, impassibile.
Sento la futura mamma imprecare sommessamente mentre si allontana: «Non è possibile, tra un mese nasce, come fa a chiedermi se sono incinta… tutti i giorni? Idiota… Crede forse che io mi diverta a girare con un cuscino sotto il vestito?»
Mi sfrego gli occhi e ancora non ci credo. Nel frattempo, il mio guardiano mette la testa fuori dalla guardiola: «Il dottor Sgherla alla scrivania non c’è. Non risponde.»
«E quindi?» dico a mezza voce.
«Torni più tardi» mi anticipa lui.

 

venerdì 27 novembre 2020

Cover Reveal - PAROLA DI LIBERTINO di M. P. Black

Oggi, per le pubblicazioni #DriEditore, ospito il Cover Reveal dedicato al romance storico Parola di Libertino di M. P. Black.
Andiamo a conoscerlo meglio!
 
 

 



 
 
 
 
 
SINOSSI: Londra, 1899
Cedric Wilson ama le donne. Tutte le donne. Ricco e affascinante, non ha alcuna intenzione di legarsi a una sola per il resto della sua vita. Peccato che suo padre abbia altri progetti per lui.
Alice Brooks è conosciuta come la dama dal velo nero. Da anni cela il suo volto e, forse, il più terribile dei segreti. In realtà la sua colpevolezza è irrilevante, perché la società l’ha già condannata ed emarginata.
La sua unica possibilità di riscatto?
Un nuovo marito. Qualcuno che non tema la morte, certo… oppure un uomo in cerca di vendetta.
Cedric propone un patto molto conveniente alla giovane vedova. Ma quanto può valere la parola di un libertino?

DOVE TROVARLO: Dal 1 dicembre.




 

 


 

[...] «La passione e il desiderio non si possono controllare, mia cara. Ogni vostro tentativo è destinato a fallire miseramente.»
«Voi non mi conoscete, Cedric.»
«I vostri occhi deliziosi non sono in grado di mentire. Baciatemi.»
Lei tentò di allontanarlo, puntellando le mani sul suo petto, poi sospirò e lo attirò a sé, infilandogli le dita tra i capelli.

 

 

 

 

 

M.P. Black, al secolo Paola De Pizzol, si è affacciata nel mondo dell’editoria nel 2008, pubblicando svariati romanzi sia con case editrici che in self. 
Ha iniziato una proficua collaborazione con Dri Editore nel 2012, esordendo nel catalogo della casa editrice con la saga di successo I Viaggiatori del tempo, portata nelle scuole medie del Veneto. In seguito, ha pubblicato due romance storici: Deathless – il Segreto di Lord Brown e Deathless – Un lord dal cuore di ghiaccio. La saga è arrivata ai primi posti della classifica nazionale Amazon. Ha scritto anche i romance contemporanei Per ogni tuo bacio e Love training.
A giugno del 2020 Il Segreto di Lord Brown è stato ripubblicato da Dri Editore rivisto e integrato con nuovi capitoli e un finale inedito.
Il suo motto è: “Vivi ogni giorno una nuova avventura”.

mercoledì 25 novembre 2020

Recensione in Anteprima - COME LA PIOGGIA E LA SCOZIA di Giulia De Martin

Oggi, per le pubblicazioni Words Edizioni, recensisco in Anteprima il romanzo d'esordio di Giulia De Martin, dal titolo Come la Pioggia e la Scozia, per cui ho curato l'editing.
Andiamo a conoscerlo nel dettaglio!


 

 

SINOSSI: Inghilterra, 1818
Quando lady Freya Howard arriva a Charlton Park, ha l’animo e il cuore a pezzi: suo padre, il Conte di Norfolk, ha perso ai dadi l’intero patrimonio, lasciando figlia e moglie sole e nella più completa disperazione. Lusso e balli sono ormai solo un lontano ricordo, così come il fidanzamento con l’amato James, e alla giovane si prospetta un futuro da sguattera. Freya è però una donna intelligente e intraprendente, determinata a riconquistare da sola il proprio posto nella società. La sua tenacia cattura anche l’attenzione di lord Suffolk, padrone di casa vedovo e affascinante, e durante un viaggio in Scozia tra i due sboccia un sentimento difficile da tenere a bada. Ma proprio in Scozia torna a farsi vivo il passato di Freya, rischiando di mandare in frantumi quel barlume di felicità a fatica ritrovato. All’epoca della Reggenza, fra il lusso dei grandi palazzi e la brughiera foderata d’erica, scopriamo un mondo celato e distante dai ricchi salotti, dove amore, passione e desiderio di riscatto si mescolano in un turbinio di pioggia scozzese.

DOVE TROVARLO: AMAZON

 

 

 

 

 

 

 

LONDRA - 1818 Freya, la figlia di lord Howard, osserva suo padre giocare l'ultima partita a dadi con lord Cavill. In palio: la sua dote e il suo futuro. Il genitore perde, e niente sarà più come prima per lei.
WILTSHIRE - 1822 Freya è, ora, una donna sola, all'indomani dello scandalo che ha coinvolto l'intera famiglia Howard. Orfana di padre, depredata del proprio titolo e di un futuro degno di essere vissuto, si ritrova alle dipendenze del conte Stuart, in qualità di sguattera. Disperata e senza nemmeno il conforto dell'amato James, dovrà rimboccarsi le maniche e guadagnarsi il rispetto dei domestici di Charlton Park. Solo l'amore per la letteratura e la sua tenacia la aiuteranno a sopravvivere in quella tenuta.
Ma il destino ha deciso diversamente per lei.
Cos'è accaduto alla defunta lady Stuart? Perché un'ala della villa è chiusa al mondo? Cosa le riserva il futuro? E cos'è questo strano tramestio che la sorprende ogni qualvolta incrocia lo sguardo del padrone? C'è un'identità da nascondere e una nuova vita da accettare, ma non sempre tutto è come sembra.

Partiamo dall'ambientazione. Ci troviamo nel diciannovesimo secolo, in pieno regency, e ci muoviamo tra biblioteche, corridoi e saloni di un'immensa tenuta inglese. Partecipiamo a ricevimenti e serate mondane, ma non solo. Ci addentriamo anche nella splendida Scozia, percependo il freddo sulla pelle, quel vento impetuoso che piega l'erica e sospinge il suo profumo fino alle nostre narici, quasi che potessimo accarezzarla. Un'attento lavoro di ricerca è stato svolto dall'autrice in merito al contesto storico, molto particolare è anche l'attenzione che Giulia dà ai testi citati nel libro, indice di una grande preparazione culturale.

 

 
«Dalla prima volta che ti ho vista, mi sei entrata dentro, Freya. Sono arrivato persino a spiarti, mentre citavi il Giulio Cesare ai maiali.»
Scoppiammo a ridere all’unisono.
Ero colpita e un po’ in imbarazzo, considerando l’inusuale passatempo.
«Non capivo se fossi totalmente pazza, o immensamente speciale» proseguì, senza perdere il sorriso. «Quando ti ho scoperto a leggere quel libro in biblioteca, eri piccola e indifesa come un passero, ma con lo sguardo fiero di un’aquila. In quell’istante, non ho avuto più dubbi.» 
 
  
 

La caratterizzazione dei personaggi è perfetta.
Freya Howard è la figlia di lady Howard; giovane nobildonna dalla disarmante bellezza e dal carattere fiero, appassionata di letteratura, dalla mente acuta e dalla sagace intelligenza. Caduta in disgrazia per via delle leggerezze del padre, assiste alla disfatta del suo titolo ed eredità, nonché del suo sogno nel cassetto: sposare James Seymour. Costretta a rimboccarsi le maniche, tenta di sopperire al bisogno di denaro, lavorando alle dipendenze di lord Stuart. Decisa a non capitolare di fronte ai pettegolezzi e alla "distanza" dei domestici, celerà la propria identità con il padrone, per tentare di riscattare una vita che non è stata gentile con lei. La conoscenza di lord Stuart la turberà e, giorno dopo giorno, sarà sempre più affascinata e attratta dal carattere ambiguo e tormentato del nobile. Preda di emozioni sconosciute, ha un cuore impegnato e fedele al suo indimenticato James, nonostante il destino si sia accanito contro di lei.
La donna è divisa tra due batticuori che non riesce a decifrare. Si ritroverà a combattere una stenua battaglia tra ciò che era e non è potuto diventare, e ciò che non si aspettava sarebbe arrivato.
Affronterà un lungo percorso interiore che la porterà a mettere in discussione ogni sua certezza.
H
enry Stuart è il conte di Suffolk. Aristocratico ombroso e tormentato, dalla bellezza indiscussa e il temperamento brusco, è un uomo che ha sofferto molto e al quale il passato ha strappato l'allegria. Vedovo di lady Stuart, pare non rassegnarsi a questa disgrazia. Padre di Elizabeth, nutre un profondo amore per la figlia, tuttavia non riesce ad accettarla a volte: il solo guardarla gli provoca dolore e lo fa precipitare nell'oblio.
L'incontro con Freya innescherà da subito la sua curiosità. Lei è un enigma impossibile da risolvere: bella e arguta come una nobildonna, ma dalle mani segnate dal lavoro; un portamento fiero come solo una lady sa possedere e una divisa a rammentargli la sua bassa estrazione sociale.
Henry è un uomo che odia la falsità e la mezogna, protettivo, arrogante a volte, intransigente ma dotato di una nobiltà d'animo assoluta. Finirà con l'innamorarsi perdutamente di Freya, suo malgrado, e a tentare di dare un senso a questo assurdo sconvolgimento di sensi e cuore. Anche lui dovrà affrontare i propri fantasmi interiori, dilaniato da una scelta e da scomode azioni che dovrà intraprendere.
James Seymour è un amico di Henry. Giovane aristocratico dal temperamento geloso e a volte viziato, è stato innamorato di Freya al punto da volerla sposare, ma la tragedia che ha investito la famiglia Howard ha rimesso tutto in discussione. Scosso dall'epilogo inatteso di quel sogno d'amore, lo ritroviamo fidanzato con lady Edwards e pronto a convolare a nozze con lei. Ritrovare Freya nei panni di una cameriera, lo destabilizzerà, facendo riaffiorare ogni palpito del cuore. Dotato di poco coraggio, lo possiamo considerare quasi un antagonista maschile.
Lord Cavill è un militare blasonato; uomo scaltro e tutto d'un pezzo, non esiterà a rovinare lord Howard, ma in lui aleggia un alone di mistero. Questo è un personaggio che ci riserverà parecchie sorprese; dal temperamento duro e vendicativo, senza dubbio è una figura negativa, per lo meno apparentemente. Tutto ruota attorno a lui, cagione degli eventi di questa storia.
Judith è una delle domestiche di casa Stuart. Ragazza dolce e gentile, dalla folta chioma rossa e il viso magro e sorridente. Sveglia e attenta, diventerà un punto di riferimento per Freya, pronta a consigliarla e consolarla. Tre le due sboccerà una meravigliosa amicizia, destinata a non infrangersi
.
William è il migliore amico di Henry. Aristocratico e libertino, è abituato a ottenere tutto ciò che vuole dalle donne senza il minimo sforzo. Con Freya instaurerà un bellissimo rapporto di amicizia, ma anche lui si ritroverà bisognoso del suo consiglio, perché l'amore può farsi beffe di chiunque, anche di chi ha sempre giocato con esso.
Attorno a loro, si muove una girandola di personaggi secondari. Abbiamo i domestici di casa Howard, tra i quali i signori Perkins e la signorina Murray: quest'ultima è una figura interessante, apparentemente autoritaria e severa, ma che nasconde un animo buono; lady Hampton, madre di Henry, classica aristocratica che tenta di sistemare il figlio e lo perdona sempre; e lady Eleonor Edwards, promessa di James e donna che la vita ha fatto maturare. Non posso non citare anche i personaggi che troviamo in Scozia tra cui Athena, giovane donna che sembra un'antagonista di Freya e, infine, ma non meno importante, cito la madre della protagonista che nasconde più di quel che sembra. Una menzione va anche a lady Stuart, respiro silente del testo; pur essendo defunta, se ne percepisce la presenza in ogni antro, corridoio e sospiro. 



 
 
«Non accettate mai quello che vi offro e mi costringete a…» S’interruppe, gettando il mantello su una sedia con fare rabbioso. «Dio, quanto siete testarda, lady Howard! Sono andato persino a cercarvi nella stalla!» sbottò, esasperato.
«Mi sembrava di essere stata chiara» replicai, senza scompormi.
«Non avete dormito nella stanza che vi ho fatto preparare.»
«No.»
«E indossate ancora quella ridicola divisa!» Era sempre più nervoso.
Ressi il suo sguardo con aria di sfida. «Come vi ho già detto, ho bisogno di questo lavoro e non accetterò la carità da nessuno, lord Suffolk. Se non volete che lavori più per voi, me ne andrò oggi stesso.»
«Vi divertite a sfidarmi. In qualunque posizione siate, voi…»
«Io non prendo ordini da nessuno. Sono una donna libera, e non potete vantare alcun diritto su di me.»
 
 
 

Lo stile è scorrevole e fluido, la scrittura si beve in un sorso. Scritto, secondo il POV di Freya, assistiamo a tutti i suoi turbamenti del cuore, emozioni e sofferenze. Si percepisce il coraggio di questa lady, la sua forza d'animo e coraggio. Una delle caratteristiche che più apprezzo di Giulia è la capacità di far restare il lettore in attesa, gli stacchi e le pause tra i capitoli coinvolgono e inducono a proseguire, per non parlare di una tecnica molto scenografica: sembra di vedere scorrere una pellicola di fronte ai nostri occhi. Ci si appassiona al conte di Suffolk e a lady Howard, ritrovandosi a tifare ora per l'uno, ora per l'altra. Particolarmente apprezzati sono i dialoghi, le emozioni e la tensione sessuale che si percepisce tra i due, senza mai sfociare nel volgare. La narrazione delicata richiama i vecchi classici, trasuda una purezza di intenti e profumi che richiamano l'erica e le atmosfere tipiche del regency.
Interessante anche il mistero che aleggia sull'intera vicenda, ci riserverà alcuni colpi di scena; l'autrice ha disseminato indizi nel testo che, a un occhio attento, non potranno sfuggire, ma non voglio anticiparvi troppo.
Le tematiche trattate sono: la rinascita, il destino, le seconde occasioni, l'amore vero contrapposto all'infatuazione adolescenziale, i segreti, le bugie, la ricerca della felicità, le dinamiche famigliari, il coraggio di ricominciare e la paura di amare.
Il messaggio tra le righe è relativo alla figura della donna analizzata a 360°. La forza insita in noi che ci spinge a non arrenderci, ad andare avanti, ad affrontare gli uomini a non sentirsi pedine in mano loro. Come siamo rimaste sole, senza appigli, fidandoci dell'uomo sbagliato, così riusciremo a risalire la china, lottando per mantenere la nostra indipendenza

 

 
«Vi infastidisce di più che una sguattera sappia leggere, o che qualcuno abbia toccato i vostri libri?» chiesi, alzando un sopracciglio, il tono forse un po’ troppo brusco.
Luiparve interdetto, poi accennò un sorriso.
«La vostra intelligenza, mia cara Rose, vi salverà sempre. Forse al pari della vostra bellezza» mormorò.
Non seppiche rispondere, ma quel mezzo complimento mi colpì.
«Posso andare adesso?» chiesi tutto d’un fiato.
Lui fece un cenno d’assenso con la mano e, senza togliersi quell’odioso sorriso dalla faccia, mi osservò uscire dalla biblioteca. 
 
 
 

Come la Pioggia e la Scozia  è un romanzo che parla di amore e tormento, di dolore e coraggio, di destino e passione.
Una lady decisa a non soccombere di fronte alla sorte avversa, un aristocratico che ha chiuso le porte del cuore, un fidanzameno troncato da una partita a dadi, una vita che viene capovolta, una seconda occasione per tornare a sorridere e, sullo sfondo, la magia dell'Inghilterra con le sue sterminate brughiere e il profumo di Scozia
.
La storia del coraggio di una donna che non si arrende, pronta a sfidare tutto e tutti pur di ricominciare, un'istantanea di una società che ci voleva pronte a chinare il capo senza fiatare. Un'amore più forte delle convenzioni, più struggente del pianto di un bambino; tra biblioteche immerse nel buio della notte, libri pieni di polvere e lacrime sielnziose, un libro tutto al femminile che non vi sarà facile dimenticare.
Consigliatissimo a chi non conosce Giulia De Martin e deve assolutamente rimediare, agli amanti del regency e del romance storico, a chi ama le ambientazioni inglesi e scozzesi, a chi predilige i romanzi che narrano dell'amor cortese e che ci ricordano i libri con cui siamo cresciute.

Ti amo da sempre. Come la pioggia ama la Scozia.

 

IL VOTO DI LINDA BERTASI


martedì 24 novembre 2020

Segnalazione - L'ANGELO DELLA PORTA ACCANTO di Adele Ross

Oggi, è venuta a trovarmi Adele Ross, in occasione dell'uscita del suo romanzo, dal titolo L'Angelo della Porta Accanto.
Andiamo a conoscerlo meglio!
 
 
 

SINOSSI: LONDRA - QUASI NATALE (non ancora ma manca poco).

Hope Heartkindness si ritrova senza casa e, sapendo che il suo magro stipendio non le può assicurare di pagare un affitto, accetta l’offerta dell’amica Felicia di trasferirsi nel suo appartamento. Un grazioso appartamento al terzo piano di una piccola palazzina nella tranquilla Angels Street, proprio nel cuore del romantico quartiere di Hammersmith. La ragazza si ritrova così catapultata in una Londra al di fuori della frenetica City e circondata da pittoreschi e strani personaggi.
La quiete in Angels Street è la caratteristica principale, quiete e riservatezza, due peculiarità che contraddistinguono tutti gli inquilini di quella palazzina. Soprattutto Mister Whitesmoke, eccentrico e insolito personaggio che vive dietro la porta accanto a quella di Hope e Felicia. Riservato, gentile, un vero gentiluomo d’altri tempi, anche un po’ fuori moda. Ma cosa nasconde realmente Daniel Whitesmoke? cosa si cela dietro la porta di quella silenziosa e misteriosa “Scuola di buone maniere” che l’uomo gestisce?
Hope, come ogni brava giornalista in erba, decide di scoprirlo, anche perché quello strano personaggio, che lei è certa di non aver mai visto prima, le trasmette un’insolita e familiare sensazione… oltre alla intima certezza di avere un legame con lui che affonda le sue origini in un passato che Hope nemmeno ricorda.
Ma Dio e tutte le schiere di angeli, lassù nel Regno dei Cieli, ha un disegno già stabilito per Hope, per Daniel e per tutti i personaggi che li circondano mentre la razza umana ignara di tutto si sta preparando a festeggiare un nuovo Natale.

DOVE TROVARLO: AMAZON

 

 



 
 
Adele Ross è il nome d'arte di una scrittrice tra il serio e il faceto. Scrive libri ironici tra il romance e lo humor (ma anche altro, a volte)… scrive per amore, scrive d’amore ma prevalentemente vive. L'ironia le ha salvato la vita ma a volte litigano. Su Pink Magazine Italia si possono leggere i suoi articoli e la sua rubrica Futilità Necessarie (o forse no?). Il resto del tempo lo trascorre a lavorare nella redazione della Casa Editrice “The Pink Factory Publishing”, dove si occupa anche di marketing e comunicazione.

lunedì 23 novembre 2020

Cover Reveal - ACE OF HEARTS di Renee Rose

Oggi, per le pubblicazioni  Queen Edizioni, ospito il Cover Reveal dedicato al romanzo Ace of Hearts di Renee Rose, terzo capitolo della serie Vegas Underground.
Andiamo a conoscerlo meglio!

 


 


 

 

 

 

SINOSSI: L’usignolo è nella mia gabbia, adesso. Pepper Heart deve alla famiglia Tacone dei soldi. Molti soldi. E io sono l’uomo che ha il compito di riscuoterli. Così lei è finita nel mio casinò, a cantare ed esibirsi sul palco. Ho promesso che l’avrei trattata con rispetto, se avesse fatto come le è stato ordinato. Ma non potevo immaginare che sarebbe entrata come una furia nel mio ufficio e mi tentasse, implorandomi di darle un assaggio della mia autorità. E ora, l’ultima cosa che voglio è che lei paghi il suo debito e voli via da me.

DOVE TROVARLO: Dal 2 Dicembre.





 

 

Renee Rose ama scrivere di eroi alfa dal carattere dominante e linguaggio spinto. Ha venduto oltre mezzo milione di copie dei suoi romanzi erotici e piccanti. I suoi libri sono entrati per ben cinque volte nella classifica USA Today Bestseller. È entrata nella lista USA Today Happily Ever After, nel 2013 è stata nominata Eroticon USA’s Next Top Erotic Author, inoltre ha vinto la Spunky and Sassy’s e Spanking Romance Reviews’ come miglior Fantascienza, Paranormale, Storico Erotico, Ageplay.
Contatti:
OFFICIAL WEB-SITE: www.reneeroseromance.com