lunedì 25 maggio 2020

Segnalazione - IL PRINCIPE FELICE E ALTRI RACCONTI - IL FANTASMA DI CANTERVILLE di Oscar Wilde (Trad. a cura di Isabella Nanni)

Oggi, torna a trovarmi Isabella Nanni, in occasione dell'uscita di una raccolta da lei tradotta.
Andiamo a conoscere meglio Il Principe Felice e altri racconti - Il Fatasma di Canterville di Oscar Wilde (Traduzione a cura di Isabella Nanni).
Il ricavato delle vendite di questa nuova traduzione verrà donato ai canili e gattili che hanno accolto gli animali rimasti orfani dei loro padroni, vittime dell’epidemia di Coronavirus.







SINOSSI: "Il Principe Felice e altri racconti" (titolo originale “The Happy Prince and Other Tales”) è una raccolta di cinque fiabe che Oscar Wilde aveva scritto per i propri figli: "Il Principe Felice", "L’Usignolo e la Rosa", "Il Gigante Egoista", "L’Amico Devoto", "Il Razzo Eccezionale". 
Pubblicate per la prima volta in un’unica antologia nel 1888, le fiabe di Wilde tratteggiano con semplicità un mondo fantastico in cui l’autore fa parlare statue e animali, oggetti e persone, per dipingere le varie sfaccettature della natura umana commuovendoci con immagini che restano nel cuore.
"Il Fantasma di Canterville" (titolo originale “The Canterville Ghost”) è un’opera giovanile di Wilde che fu pubblicata per la prima volta nel 1887. La novella è incentrata sulle peripezie del fantasma del nobile Sir Simon de Canterville che per la prima volta nella sua pluricentenaria carriera di spettro inglese non riesce a spaventare la famiglia di strampalati Americani che gli ha occupato il castello ancestrale. Lo spassoso scontro tra antico e moderno, tra Vecchia Inghilterra e Nuovo Mondo viene raccontato con leggerezza e ironia, fino all’inaspettato finale.

DOVE TROVARLO: AMAZON












 
L'AUTORE: Oscar Fingal O'Flahertie Wills Wilde, noto come Oscar Wilde (Dublino, 16 ottobre 1854 – Parigi, 30 novembre 1900), è stato uno scrittore, aforista, drammaturgo, giornalista e saggista irlandese dell’età vittoriana, esponente del decadentismo e dell’estetismo britannici.
Autore dalla scrittura apparentemente semplice e spontanea, ma sostanzialmente molto raffinata e incline alla ricerca del bon mot (ovvero della battuta di spirito), con uno stile talora sferzante e impertinente egli voleva risvegliare l’attenzione dei suoi lettori e invitarli alla riflessione. È noto soprattutto per l'uso frequente di aforismi e paradossi, per i quali è tuttora spesso citato. Le sue opere, tra le quali – in particolare – i suoi testi teatrali, sono considerate dai critici dei capolavori dell’Ottocento.

sabato 23 maggio 2020

Segnalazione - SILFRIDA: LA SCHIAVA DI ROMA di Giovanna Barbieri

Oggi, torna a trovarmi l'autrice Giovanna Barbieri, in occasione dell'uscita del suo romanzo storico, dal titolo Silfrida - La Schiava di Roma.
Andiamo a conocerlo nel dettaglio!









SINOSSI: Silfrida è una giovane donna Gota, venduta come schiava dagli usurpatori dell’Imperatore Teodosio e poi adottata da una coppia di romani che abita nei pressi di Verona, sulla via Postumia. È timida e timorosa, la evitano tutti a causa della sua origine barbara. Ma il Fato è in agguato e la sua vita verrà sconvolta per sempre. Il Padre che credeva perduto è il temibile Alarico, a capo dell’orda di barbari che invade il nord Italia. Partirà alla sua ricerca accompagnata da un giovane e valoroso guerriero Goto. Ma i legionari romani sono sulle loro tracce, la battaglia del Tanaro incombe. Riusciranno i due giovani a coronare il loro sogno d’amore e ritrovare Alarico?

DOVE TROVARLO: AMAZON











Eccovene un assaggio!



[...] C'era una quiete innaturale in quella terra boscosa, rotta solo dal lontano scroscio del fiume impetuoso. Tutti gli animali della zona erano fuggiti all'arrivo degli eserciti. L'astro infuocato era appena sorto quando Alarico si guardò intorno, prima dell’inizio della battaglia. Era un po' nervoso, incerto sull'esito: la posta in gioco era molto alta. 
In lontananza intravedeva l'esercito di Eugenio, l'usurpatore. Presto i suoi Goti, affiancati ai Romani comandati dal magister utriusque militiae Stilicone e i milites romani nemici si sarebbero scontrati, decidendo le sorti dell'Impero Romano.
- Attaccate! - comandò Stilicone ad Alarico. 
- Gli esploratori non sono ancora tornati a riferirti com'è il terreno, magister Stilicone - protestò seccato il capo dei Goti. - Non voglio inviare i miei uomini allo sbaraglio.
I cavalli avrebbero dato il meglio solo su un terreno pianeggiante; se li avessero lanciati al galoppo sulle colline, i nemici li avrebbero trucidati.
- Non ne abbiamo il tempo. Il nemico è troppo vicino. Avanzate! - ordinò ancora l'ufficiale romano. Gli occhi grigi di Stilicone luccicarono sinistri e il magister gli apparve come un lupo in caccia.
Vuole indebolire le truppe di Eugenio a nostro discapito.
Un sibilo di malcontento uscì dalle labbra di Alarico ma, nonostante l'inquietudine, intimò ai suoi guerrieri di avanzare verso l'avversario. Iniziò il barritus di guerra, il grido terrificante che i Goti utilizzavano per spaventare il nemico. Per rendere il suono più agghiacciante si mise lo scudo sulla bocca, imitato subito da tutti i suoi uomini. Un rumore, come di tuono, riempì l'aria nei pressi del Frigidus. Tuttavia i leoni di Flavio Eugenio non fuggirono in preda al terrore.
- Carichiamo! - impose ai suoi guerrieri, squadrandoli uno per uno quando il canto terminò.
Nonostante la vista degli avversari caduti ai suoi piedi, ad Alarico fu subito chiaro che i pagani di Eugenio avrebbero vinto, in quel giorno di sangue. Stava combattendo accanto a Wulfla e Oderic, due dei suoi più valenti e robusti guerrieri, falciando i nemici come un contadino le spighe di cereali, ma i combattenti dell'usurpatore si stavano difendendo con valore.






L'AUTRICE: Giovanna Barbieri ha all’attivo già numerosi romanzi. È da sempre appassionata di Storia italiana: Impero Romano, alto e basso Medioevo, Rinascimento.
Pubblicazioni:
La stratega 

Cangrande - Paladino dei Ghibellini  
Dell’Amore e della spada - Beatrice e Giuliano
L’accusa del sangue
Il palio insanguinato
La figlia di Freyja


venerdì 22 maggio 2020

Segnalazione - SHADIR: I GUERRIERI OMBRA di Erika Corvo

Oggi, torna a trovarmi una cara Amica Autrice, in occasione del suo nuovo romanzo.
Oggi, conosciamo meglio Shadir - I Guerrieri Ombra di Erika Corvo.
Andiamo a curiosare!  









SINOSSI: In un mondo regredito a livello medievale in cui le armi più evolute sono l’arco e la spada, un popolo di mutanti invisibili alla luce del giorno combatte per il possesso del territorio e la ricerca di donne fertili. Personaggi dalle mille sfaccettature, con pregi e difetti, calati in una trama complessa e ricca di colpi di scena. Un intreccio in cui si intersecano amore, perfidia, candore, innocenza e malvagità, avventure e adrenalina, combattimenti mirabolanti, coraggio, inventiva e finale a sorpresa.

DOVE TROVARLO: AMAZON










 Eccovene un assaggio!


[...] Con quella piccolina addormentata tra le braccia come un cucciolo, giuravo sullo spirito dell’Orso che avrei dato qualsiasi cosa, che l’avrei difesa da ogni pericolo, che avrei affrontato qualsiasi ostacolo purché fosse mia, purché potessi portarla via con me e aspettare che crescesse.
Anche se nella sua ingenuità mi eccitava oltre ogni limite, sapevo bene che fosse ancora una bambina. Non voglio dire di essere un santo: ho fatto tante cose brutte nella vita e forse ne farò ancora. Ma lei era una cosa speciale. La amavo e la volevo nel mio futuro, a qualsiasi costo. Quindi dovevo controllarmi, anche se mi faceva impazzire dal desiderio. E giuro sull’Orso che mi faceva impazzire davvero.





L'AUTRICE: Erika Corvo è una scrittrice milanese cresciuta a pane e fantascienza, genere a cui è rimasta fedele anche dopo aver attraversato qualsiasi altro genere di lettura. Dicono di lei che scriva come un uomo: anche se non tralascia i sentimenti, nei suoi scritti non c'è niente di "femmineo", inteso come sdolcinato o romantico. Le sue narrazioni  sono disincantate, crude,  realistiche, composte di avventure e adrenalina dalla prima all'ultima pagina, senza lasciare spazio a sbavature o azioni improbabili. Nonostante scriva spesso romanzi fantasy, non ci sono maghi, elfi, incantesimi e draghi : tutto quello che fanno i suoi personaggi è umano, fattibile, preciso e dettagliato. 
Erika vive in modo spartano, non guarda la TV, non ha la macchina, non ha la lavatrice né il riscaldamento, odia il cellulare che è costretta ad usare per lavoro e il solo lusso tecnologico che si concede è il pc, che oramai è indispensabile per rapportarsi col mondo. Ama il wrestling, a cui si è ispirata per tutte le scene di combattimento descritte in questo romanzo, perché come suo solito, se non è fattibile non lo scrive.
Pubblicazioni:
Fratelli dello Spazio Profondo
Blado 457 - Oltre la Barriera del Tempo
Tutti i Doni del Buio
Black Diamond
Diamond, il Mio Miglior Nemico
Shadir, i guerrieri Ombra

giovedì 21 maggio 2020

Segnalazione - TRAGUARDI di Antonio Del Gaudio

Oggi vi presento il romanzo Traguardi di Antonio Del Gaudio.
Andiamo a conoscerlo meglio!








SINOSSI: É il 1988 quando Franco Uboldi, nato nel 1934, storico ciabattino di Arona, va in pensione. Quel giorno, quando chiude per l'ultima volta la clèr del suo negozio, decide di riprendere gli studi della lingua italiana per raccontare meglio di sé, delle sue esperienze, dei suoi innumerevoli sport e dei suoi viaggi. In questo suo diario ci narra la sua vita tra la boxe e il calcio, le corse nelle maratone di Los Angeles, della Death Valley, di Saint Louis in Senegal, le gare di triathlon, il tennis e poi il kayak, con cui riesce ad arrivare sino a Venezia, le traversate a nuoto, sino alle corse cicloturistiche con la sua amata bicicletta che gli consentirà di girare gran parte dell'Europa, attraverso i suoi memorabili viaggi in solitaria: Barcellona, Amsterdam, Copenaghen, La Valle della Loira e molti altri ancora. Non solo viaggi ma anche ricordi, pensieri, conoscenze, esperienze, quelle che Franco imprime su quei fogli ingialliti dal tempo, che oltre a farci viaggiare, emozionare e affaticarci con lui, ci insegnano come con la forza, la pazienza, il sacrificio e una grande passione, si può raggiungere qualsiasi traguardo e neppure l'età può essere un ostacolo ai propri sogni.

DOVE TROVARLO: AMAZON








L'AUTORE: Mi chiamo Antonio Del Gaudio e sono nato nel 1981 nella provincia di Salerno. Mi  sono trasferito, con la famiglia, sulle sponde del lago d’Orta all’età di 10 anni, passando  dall’acqua salata della costa cilentana all’acqua dolce.
Sono un girovago, abitativo e lavorativo. Ho cambiato svariate residenze e decine di lavori (soprattutto scegliendo, quando possibile, l’ambito sociale).
Sono stato premiato al Festival delle Nuove Resistenze di Novara con il racconto breve Un bel di mi venne il fregolo, di fermarmi in quel di Megolo dedicato al valoroso eroe partigiano, il “Capitano” Filippo Maria Beltrami. Un’altra mia opera, dal titolo Neve, è stata pubblicata nel libro Territori di parole - Passeggiare tra luoghi e storie, tradotto in inglese e tedesco, in cui si racconto di una “fuga” d’amore un pò particolare.  
Con la casa editrice “Il Babi Editore” ho pubblicato il mio libro d’esordio, Traguardi. 
Contatti: 
FACEBOOK FANPAGE: https://www.facebook.com/AntonioDelGaudio81 
INSTAGRAM: https://www.instagram.com/the.penpusher.of.caos/ 
BLOG UFFICIALE: https://thepenpusherofcaos.wordpress.com

mercoledì 20 maggio 2020

Cover Reveal - NON CREDO AL LIETO FINE di Marilena Boccola

Oggi, per le pubblicazioni Dri Editore, ospito il Cover Reveal dedicato al nuovo romanzo di Marilena Boccola, dal titolo Non credo al Lieto Fine.
Andiamo a conoscerlo nel dettaglio!


 












SINOSSI: Nausicaa Bellini cerca di scoprirlo da una vita, con scarsi risultati. I romanzi che ama leggere, e scrivere, hanno tutti una caratteristica in comune: l’assenza del lieto fine.
Ulisse Neri ha potuto sperimentare sulla sua pelle che le donne portano solo guai. E se non avesse così disperatamente bisogno di una baby-sitter per sua figlia, si terrebbe alla massima distanza soprattutto da lei.
Si odiano fin dai tempi del liceo… o forse no?
È facile dimenticarlo quando entra in gioco una potente attrazione…

DOVE TROVARLO: Dal 26 Maggio











Eccovene un assaggio!





[...] Non fu un bacio a stampo il loro, o meglio, forse voleva esserlo, ma il contatto imprevisto tra le loro bocche, probabilmente, colse alla sprovvista entrambi, perché la breve esitazione che ne seguì fu fatale. Nausicaa dischiuse impercettibilmente le labbra, come per un riflesso condizionato, e lo stesso fece Ulisse; la sua lingua guizzò nella bocca della ragazza solo per un istante, ma fu senza ombra di dubbio un istante di troppo perché, quando si staccarono, Nausicaa era senza fiato e anche l’avvocato sembrava scosso.










L'AUTRICE: Marilena Boccola è un’appassionata lettrice che scrive da sempre per il puro piacere di farlo. Laureatasi a Padova in scienze politiche, vive a Mantova con il marito e due figli e lavora presso una cooperativa sociale che gestisce sevizi per persone con disabilità.
Fin da bambina ha tenuto un diario e negli anni ha scritto diversi racconti, tra cui alcuni per i suoi figli, oltre a pubblicare numerosi romanzi in self e con importanti case editrici
Ha partecipato all’antologia di racconti natalizi Dri Editore ambientati nell’Ottocento inglese dal titolo Regency a Natale.
Matrimonio d’onore è stato il suo primo vero e proprio romance storico, invece Matrimonio d’interesse ne è il seguito, autoconclusivo come il primo.
Positiva e solare, è convinta che la vita ricambi nello stesso modo chi le sorride.

martedì 19 maggio 2020

Segnalazione - SMASH di Emma Altieri

Oggi, torna a trovarmi la brava Emma Altieri, in occasione dell'uscita del suo nuovo romanzo, dal titolo Smash, prequel della serie Smatness Series.
Andiamo a sbirciare da vicino!







SINOSSI: Vi siete mai chiesti cosa fosse successo prima che Ryan conoscesse Jamie e perdesse la testa, oppure prima che Ian inciampasse in Kate e cambiasse completamente il suo mondo? Aidan e Paige sono stati insieme da una vita eppure nulla nella loro storia è stato facile. Tutti e due hanno dovuto fare i conti con un passato che ha pesato a tal punto da negare loro una giovinezza spensierata. Lo stare insieme sembrava fosse stata una panacea per entrambi, ma il destino li ha tenuti in scacco giocando le proprie carte in modo inatteso e subdolo. C’è stato un momento in cui Paige ha pensato che il modo migliore per dimostrare a Aidan il suo amore fosse lasciarlo andare, non mettendo in conto, però, che il suo “scimmione” non avrebbe mai subito senza reagire. Paige ha trovato, così, la forza di vincere le sue paure, affrontare il suo passato e lasciare che Aidan le facesse scoprire un mondo pieno di colori da vivere insieme. 
Con questo prequel si conclude la “Smartness Series”. Venite a scoprire come tutto è cominciato.

DOVE TROVARLO: AMAZON











Eccovene un assaggio!









L'AUTRICE: Emma Altieri è uno spirito libero, sempre in cerca di una meta definitiva per mettere radici. Nasce in Italia, al nord, ma poi viaggia per gran parte della sua vita fino a quando conosce quello che ora è suo marito e decide di fermarsi. E’ sempre stata attratta dalla scrittura, fin da bambina. Negli anni dell’adolescenza ha scritto numerose poesie in cui ha racchiuso tutti i suoi sentimenti. In età adulta ha deciso di mettere alla prova le sue capacità iniziando con brevi racconti e FanFiction su EFP fino a decidere di buttarsi nel mondo del self-publishing e provare a pubblicare i suoi romanzi, rimasti per anni racchiusi nei cassetti.
Pubblicazioni:
Adrenalin
(Smartness Series#1, 2017)

 Frammenti di noi (Scars Series#1, 2017), scritto a quattro mani con Catherine BC
Restless (Smartness Series#2, 2018)
Mistake (spin-off Smartness Series, 2018)
Lovin Xmas
(2018) in collaborazione con Catherine BC 

Vita, storie e pensieri di una ALIENA (2019)
Wounds-African Scars (Scars Series#2, 2019), scritto a quattro mani con Catherine BC
Smash (prequel di Smartness Series, 2020)

lunedì 18 maggio 2020

INTERVISTA A SILVIA BRINDISI


Ciao Silvia, benvenuta nel mio blog. Raccontaci qualcosa di te.

Ciao e grazie per avermi dato questo spazio. Sono Silvia, ho 39 anni, amo Roma la mia città, scrivere, viaggiare e fotografare. Mi piace tutto ciò che arte e che trasmette emozioni. Sono una persona schietta, determinata e umile.

La laurea in Educatore Professionale di Comunità e il lavoro come insegnante nella scuola d'infanzia. Quando si è accesa in te la scintilla della scrittura e dove trovi il tempo per scrivere? 
La passione per la scrittura non nasce mai di punto in bianco, infatti nel mio caso, era una passione che avevo sin da adolescente, esplosa poi durante un periodo un po' difficile. Ed è stato bello scrivere e condividere le mie emozioni. Scrivo soprattutto il tardo pomeriggio o la sera, mi lascio guidare dall’ispirazione senza programmarmi nulla.

Dove nasce la tua ispirazione?

Sono una persona che osserva molto, e la mia ispirazione nasce da ciò che mi colpisce di più e da ciò che vedo, o sento sia dal punto di vista umano ed emotivo.  Scelgo tra tutto ciò che ho visto, poi dipende anche da ciò che voglio raccontare.

Hai partecipato a diversi concorsi con alcune tue opere e ti sei distinta. I Concorsi letterari quanto aiutano l’autore a farsi conoscere?

Ho partecipato a diversi Concorsi letterari, penso siano importanti per uno scrittore, è un modo per crescere, mettersi in discussione e farsi conoscere.

Esordisci nel 2015, con il libro per bambini Amicizie magiche. Come ci si approccia alla scrittura per l’infanzia e quali sono le difficoltà?

Conoscendo il mondo dei bambini, per me non è stato difficile scrivere favole per loro. E’ un libro che raccoglie otto diverse favole con immagini, ma sono tutte collegate dal tema  dell’amicizia che trasmette anche dei messaggi importanti.

Nel 2016, pubblichi il libro Chi parla poco ha gli occhi che fanno rumore, omonimo del racconto con il quale hai partecipato al Concorso Letterario di Sarzana. Parlacene.

È un libro che narra la dura realtà dei senza fissa-dimora e di un incontro tra uno di questi e una ragazza. Ho voluto raccontare qualcosa di attuale, che non tutti conoscono. Il mio romanzo racconta quanto sia importante rialzarsi nella vita, anche davanti alle difficoltà, e soprattutto pongo la lente d'ingradimento sulla solitudine.

Nel 2017, pubblichi il libro a fumetti Wedding in Love, scritto a quattro mani con Maria Teresa Gallo. Di cosa si tratta?


È un libro a fumetti che racconta l’amore dal fidanzamento fino al matrimonio. È molto carino e si legge in poco tempo. Lo consiglio a tutti i fidanzati che vogliono sposarsi.

E, nel 2020, esce la silloge Le Raccolte di Scritto.Io, in cui compaiono alcune tue poesie. Cosa troveranno i lettori al suo interno?

È una nuova e bella esperienza. I lettori troveranno diverse poesie emozionanti a tema libero, ma scritte col cuore. 


https://www.amazon.it/raccolte-Scritto-io-1-Scritto-io-ebook/dp/B087JQXKSS/ref=sr_1_8?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&dchild=1&keywords=le+poesie+di+scritto.io&qid=1589804539&s=digital-text&sr=1-8
  Perché la poesia?

È stata una bella scoperta e, quando mi hanno proposto questa antologia, sono stata felicissima di raggiungere un nuovo traguardo con passione e felicità.

Qual è stato l’input per questa silloge?

L’ importanza delle emozioni.

Quali tematiche affronti e quale messaggio vuoi trasmettere con le tue poesie?

Le tematiche sono varie: dall’amore, alla felcità, a questo periodo che stiamo vivendo... per saperne di più, leggete la raccolta.

Progetti in cantiere?

Sì, ho diversi progetti, tra cui un libro che spero di finire e pubblicare entro quest anno.

È stato un piacere ospitarti nel mio blog. In bocca al lupo!

Per seguire Silvia   SILVIA BRINDISI