mercoledì 10 gennaio 2018

IL SALOTTO DI CASSANDRA - Recensione - LETTERE FRA L'ERBA di Clara Cerri

Oggi, per le recensioni de #IlSalottodiCassandra, conosciamo il romanzo di Clara Cerri dal titolo "Lettere fra l'erba".




Andiamo subito a scoprire cosa ne pensa Cassandra Wox.







SINOSSI: Isabella cerca di ricostruire il volto di una madre che non ha mai conosciuto dai ricordi degli amici di lei, dalle lettere di un'amica lontana, dallo stesso bisogno di amore e di bellezza che sente crescere dentro di sé. Lentamente si farà strada tra i rimorsi e i silenzi di suo padre e di tutti quelli che la circondano, attraverso momenti di rabbia e di sconforto, per trovare la sua verità su Ilaria, sua madre, e sulla storia d'amore che ne ha segnato la vita.
«Ha perso sua madre, persa e basta, come si perdono i palloncini, e non tutti perché volano in cielo. Ha perso gli anni per vederla invecchiare e lo spettacolo del coraggio che sognava di mostrare, coraggio che doveva arrivare dove non poteva l'amore, solitudine dove il pensiero di poter tornare a essere felici fosse lasciato vivere, in fondo agli occhi, per farli belli e verdi. Ha perso l'infanzia, che è finita. Ma le risate, quante risate ha fatto, quante volte in quattro mesi l'ha fatta ridere quell'uomo che il sogno maldestro ringiovanisce? Forse più di quelle che sua madre immaginava, ed è bello pensarlo».










ROMA -OGGI. Isabella, orfana di una madre che non ha mai conosciuto, torna a vivere con il padre, dopo aver trascorso anni in collegio.
Qui, entra in una compagnia teatrale, dove incontra alcuni vecchi amici della mamma, tra cui Antonio. La ragazza è curiosa e desidera conoscere il passato della donna misteriosa, di cui le è vietato parlare in casa.
Un giorno, Isabella trova in una scatola le lettere che la madre scrisse a una cara amica, Emanuela. Ha inizio così per lei un viaggio nel trascorso di Ilaria, tra pensieri, emozioni e contraddizioni.
Molte sono le sorprese che la attendono, molte le prove da superare, perché il passato somiglia a una matrioska dal contenuto impensabile.

"Lettere fra l’erba" è un romanzo introspettivo che ci fa scoprire, a poco a poco, una donna misteriosa. Il presente e il passato si intrecciano in una storia che analizza le fragilità e il rapporto madre-figlia.
Il libro presenta qualche pecca, nonostante la storia forte che intriga il lettore; vi sono diversi errori relativi ai dialoghi e alla struttura narrativa che, se curati, possono rendere il romanzo davvero piacevole. Per esempio, si passa dal presente al passato, dal ricordi a eventi reali in maniera poco precisa; purtroppo, ammetto che ho avuto qualche difficoltà nel comprendere certi passaggi.








[...] "Ricordati che ti amo tanto". Lo baciò e salì sul treno senza sperare in una risposta, poi si affacciò al finestrino, e lui era lì che disegnava cuori nell'aria tra un io e un tu, poi altri cuori e colombe e fiori e nuvole, perché lo guardasse ancora e ridesse mentre il treno si allontanava. [...]






 

 
Assegno, comunque, tre poltroncine e consiglio la lettura perché l’idea è buona, la storia intriga, ma deve essere sviluppata al meglio.


Cassandra Wox
  (Editing di Linda Bertasi) 

IL VOTO DI CASSANDRA

Nessun commento:

Posta un commento