mercoledì 28 ottobre 2015

IL SALOTTO DI CASSANDRA - Recensione - SEI TU IL MIO DESTINO di Lucy Dale



Oggi per le recensioni de IL SALOTTO DI CASSANDRA, vi presento il romanzo di Lucy Dale dal titolo "Sei tu il mio destino".
Andiamo a scoprire insieme le impressioni della mia collaboratrice.




 

SINOSSI:  L’amore non bussa, non chiede permesso.
L'amore ti entra dentro con prepotenza,
ti sommerge completamente.
In suo nome ti fa compiere scelte e prendere strade
che ti porteranno a ciò che tanto aneli.
E poi alla fine, arriva quel momento in cui ti chiedi
se tutto è dipeso da te,
o se invece una mano è stata sempre lì, per guidarti.
Lia e Cam non hanno niente in comune: né l'età, la città o
la vita vissuta fino a quel momento e né la strada che hanno deciso di percorrere.
Perciò, quando si incontrano, non hanno la minima idea
di quello che li attende e che travolgerà le loro vite.
Sarà solo opera del caso, o era già stato scritto nel loro destino?









Lia è una ragazzina di quindici anni che vive in un paesino di poche anime, dove si conoscono tutti e non c'è molto da fare la sera.
I genitori di Lia sono autoritari e non la comprendono fino in fondo, la ragazza si sente trascurata e questo disagio non farà che aumentare dopo la nascita dei fratellini. Nutre una grande passione per la musica e il suo sogno più grande è quello di incidere un CD: sogno che è destinato a tramutarsi in realtà grazie al supporto di Mena, la sua insegnante.
Una sera, Lia conosce Cam, un ragazzo più grande di lei interessato alla sua musica, e tutto muta. Basterà uno sfioramento di dita per innescare nella ragazza una sensazione mai provata, di quelle che fanno vibrare dentro e lasciano un segno indelebile.
I giovani si frequentano e, presto, si rendono conto di essere innamorati, ma Cam è pieno di dubbi e questo non giova al rapporto. Con un bacio Lia viene conquistata, con un bacio Cam capisce che deve tirare un freno per paura di soffrire di nuovo, per la loro differenza di età e il vociferare della gente in paese.
Come reagirà Lia al dietrofront di Cam? Riuscirà ad abbattere tutte le sue resistenze? Il loro amore è destinato a sgretolarsi o a sbocciare?
Questo lo lascio scoprire a voi!





'Lo guardo negli occhi e capisco che lo ha sentito anche lui ma non sembra turbato, anzi mi sorride.

E nonostante tutta la mia timidezza, ricambio con gioia quel sorriso che m'infonde calore e mi scalda il cuore.'








Inizio col dirvi che  questo è un romanzo dolcissimo, che mi ha colpito per la sua genuinità.
La scrittura priva di fronzoli della Dale colpisce, si presenta molto scorrevole e permette al lettore di immedesimarsi nei personaggi che ho letteralmente adorato.
Ricordo che questo romance è ispirato a una storia vera e si percepisce durante tutto il romanzo per la componente realistica che lo pervade.

E' una storia che racconta del primo amore che fa battere il cuore, dell’innocenza, del modo di vedere il mondo con nuovi occhi.
Sensazioni che, in giovane età, abbiamo provato forse un po’ tutti e che è sempre piacevole farle riaffiorare dai meandri della mente.

Per quanto la storia mi sia piaciuta e i personaggi mi abbiano convinto, avrei voluto che l’autrice approfondisse un po’ l’ambientazione, giusto per rendere ancora più vivida la vita di Lia e Cam.
Ciò non toglie che Lucy Dale sia un’autrice che trascina nei turbine dei sentimenti, rendendoli veritieri e palpabili tra le righe.
Come esordiente ha delle buone basi che promettono  miglioramenti e che la porteranno lontano.
Mi ha convinto e sono sicura che ci regalerà altre soddisfazioni, quindi tenetela d’occhio.
"Sei tu il mio destino" è un’iniezione di tenerezza che culla fino all’ultima pagina.
Consigliato a tutte le romantiche che non smettono mai di sognare!

Recensione di Cassandra Wox 
(Editing a cura di Linda Bertasi)


                                                                    IL VOTO DICASSANDRA

4 commenti:

  1. Grazie di cuore per le belle parole spese sul mio romanzo e su di me. E grazie anche per gli appunti su quello che c'è da migliorare, spero di riuscirci nei prossimi romanzi.
    C'è da dire che ho ripescato ricordi vecchi di 11 anni e anche nei dialoghi mi sono attenuta alla realtà dei fatti.
    Ho fatto leggere questa recensione a mio marito che mi ha detto: "allora tu sei un'eccezione"
    E io: "perché?"
    "Perché io non la sto sognando questa storia d'amore, l'ho vissuta e la sto vivendo"
    ♥♥♥♥
    Bacioni a Linda e Cassandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara è stato un grande piacere e le parole di tuo marito mi hanno fatto venire i brividi <3
      Il blog sarà sempre a tua disposizione cara <3
      In bocca al lupo!

      Elimina
    2. Ogni tanto li fa venire anche a me!
      Sei una grande padrona di casa oltre che autrice <3
      bacioni tesoro <3

      Elimina