giovedì 26 aprile 2018

IL SALOTTO DI CASSANDRA - Recensione - E SE... OLTRE LA MASCHERA, TU di Eliana Cicciopiedi

Oggi, per le recensioni dell rubrica Il Salotto di Cassandra, vi presento il romanzo di Eliana Cicciopiedi, dal titolo "E se... oltre la maschera, tu".
Andiamo a conoscerlo nel dettaglio!




CassandraWox l'ha recensito per noi!








SINOSSI: E se la felicità non fosse solo un’intima convinzione?
Leonardo non ha altri sogni da realizzare; quando irrompe sulla scena incanta il pubblico, raccoglie applausi e consensi. Elena dalla sua poltrona osserva la vita inconsapevole, incapace di assaporarla veramente.
Le incrollabili certezze di Elena, la tranquilla e anonima quotidianità in cui ha circoscritto la sua esistenza. L’intensità con cui Leonardo affronta la vita, sempre oltre, per nascondere la sottile malinconia che lo segna.
Due mondi lontani, opposti.
Un ritardo clamoroso e un treno perso condurranno Elena e Leonardo a condividere lo stesso istante di vita. E se non avessero fatto altro che cercarsi? E se la vita si riducesse tutta a quell’unico istante?
Basta così poco a trasformare un potrebbe essere in un E se…






Elena vive a Milano, fa Wedding Planner ed è fidanzata da dieci anni con Davide. Dal carattere cinico e disilluso, non crede al matrimonio, né al principe azzurro, in netto contrasto con le sue passioni che spaziano dai classici ai musical. 
Sul treno che la sta conducendo a Firenze per lavoro, incontra Leonardo, l'attore di un musical che l'ha molto colpita, e tra i due si crea subito una sintonia. Tra battute ironiche e introspezione, entrambi svelano lati inaspettati del loro caratttere. 
L’alchimia e il feeling va sempre crescendo, ma non supera il limite imposto dalla rispettiva condizione sentimentale che li vede legati ad altre persone.
Cosa riserva il futuro ai due? Il sentimento che li unisce è destinato a rimanere platonico? 

L’ambientazione italiana è stupenda. Siamo nella bella Milano e conosciamo da vicino il regno del teatro: dal caos dietro le quinte, alla performance impeccabile sul palco. Ti senti trasportato in quella location così magica ed evocativa.
La caratterizzazione dei personaggi mi ha molto colpito. Elena, la protagonista, non rimarca il classico stereotipo del romance, ma è una ragazza comune con sogni, desideri e disillusioni. Ci si immedesima facilmente in lei.
Leonardo, il protagonista maschile, non è il solito piacione, dove l’aspetto estetico la fa da padrone; si dimostra un ragazzo di un certo spessore e molto solare, malgrado sia segnato dalle ombre del passato.
Ho molto apprezzato i dialoghi tra i due, ironici ma colmi di significato, che li spingono a riflettere, creando una forte empatia.




'Aveva uno sguardo profondo, di quelli che ti fanno capire che alcune persone sono più intense di altre.'





La scrittura dell’autrice non si perde in fronzoli, dominata da una prosa chiara e uno stile scorrevole.
Le tematiche trattate sono: la riflessione sulla vita, l'amore inaspettato, il destino, gli incontri imprevisti, l'apparenza che a volte può ingannare e le decisioni sbagliate che l'esistenza può spingerci a prendere.
Il messaggio tra le righe è relativo alla vita e alla propria soddisfazione personale. Spesso, ci si accorge che alcune scelte sono influenzate dalle persone che ci circondano o dalle condizioni in cui ci troviamo, ma non è mai troppo tardi per migliorare il proprio presente. 
Consigliatissimo agli amanti del romance, dei romanzi sentimentali vecchio stampo, dei libri con protagoniste al femminile e dei romanzi in cui ci si ferma fuori dalla camera da letto.
Lo definirei un romance sorprendente, fuori da ogni stereotipo.
Cassandra Wox
(Editing a cura di Linda Bertasi)



IL VOTO DI CASSANDRA



Nessun commento:

Posta un commento