lunedì 21 novembre 2016

INTERVISTA A ANNAMARIA NOCERINO



Ciao Annamaria, benvenuta nel mio blog. Raccontaci qualcosa di te.

Ciao Linda, grazie mille, è un vero piacere.  Ho sempre difficoltà quando devo parlare di me, ma cercherò di fare il mio meglio. Vivo a Torre Del greco, in provincia di Napoli. Sono italiana, ma nelle mie vene scorre anche sangue spagnolo. Fin da bambina sono sempre stata una persona molto appassionata, mi piacciono tante cose e sono una persona molto curiosa, che ama imparare sempre nuove cose. Sono anche una persona molto ambiziosa, e mi piace pensare sempre in grande.
Tra le cose che mi appassionano di più ci sono le auto e il tuning, le emozioni forti mi danno vita e mi affascina elevare all'estremo il mio spirito libero. Sono anche una ritrattista e amo interpretare le emozioni che provo e ciò che vedo dentro di me.

Sei studentessa di Architettura e Design. Quando si è accesa in te la scintilla della scrittura?

La scrittura, così come la lettura, ha sempre fatto parte di me. Ho deciso di portarla a un livello più alto da quando i miei occhi hanno iniziato a mostrarmi i miei pensieri come se fosse la realtà. Quel mondo immaginario non mi da più tregua, quasi voglia essere raccontato.
A qualsiasi orario, negli occhi dei passanti per strada, nei volti apparsi nei miei sogni, li riconosco.

Di te dichiari: “I miei lavori sono figli del silenzio e di un limpido chiaro di luna in mezzo alla natura.” Approfondiamo questa definizione.

Il silenzio, la solitudine, e la luce di un bel chiaro di luna che brilla sugli alberi e sul mare in lontananza, così come lo vedo da casa mia, è uno scenario perfetto per le mie visioni.
Alle volte, mi piace stare nel silenzio e ascoltare i suoni della natura, altre volte invece, aggiungo un po' di musica e mi perdo nei miei pensieri.

C’è qualche autore che consideri tua “Musa” e quanto di loro c’è nei tuoi scritti?

L'autrice che considero mia “musa” è senz'altro Jodi Ellen Malpas. Credo sia un'autrice fantastica, non si può leggere uno dei suoi romanzi senza innamorarsene perdutamente. Mi piace lo stile, l'atmosfera, le storie, i personaggi… tutto è perfetto. Ci sono tanti altri autori che amo molto, come Penelope Douglas, J.Lynn, Colleen Hoover e la cosa che ci accomuna è sicuramente il nostro amore nel raccontare le storie di personaggi dal carattere forte, e dal cuore ferito.
Ognuna di queste autrici hanno rubato un pezzetto del mio cuore, ma la Malpas, ha preso per sé il pezzo più grande.

Sei anche appassionata di arte. Hai mai pensato di inserire questa tua predilezione in uno dei tuoi romanzi?

Per adesso, mi piace ritrarre le espressioni, il viso, i pensieri e le storie che immagino sui miei personaggi. Magari un giorno sognerò di un artista e lo scriverò... 

Perché il romance?

Il romance perché mi emoziona scrivere di personaggi reali, sentimenti reali. Ognuno di noi fa parte di un romance scritto dal destino. E mi piace incontrare persone per strada e domandarmi “Chissà qual'è la sua storia”… “E se… e se”.

Qual è il tuo pensiero sul self-publishing?

Il self-publishing è una piattaforma che permette a molti autori di avere una possibilità e farsi conoscere nel mondo della scrittura e dell'editoria. Tuttavia, è una strada molto complessa da percorrere e talvolta buia, è necessario avere il totale controllo sul proprio lavoro e combattere per migliorare e per conquistare ciò che si vuole.

Nel 2016 esordisci con “Lys”. Cosa troveranno i lettori al suo interno?

I lettori di “Lys” troveranno personaggi non sempre limpidi, talvolta difficili da capire. Sotto il sole della bella Valencia incontreranno Arran, cresciuto con cattive compagnie dopo il crudele abbandono di sua madre che getta nel dolore suo padre trovandosi costretto ad allontanarsi da lui. Troverà la luce in Dave, il suo migliore amico e Jane, ma quando se ne andranno, cadrà nuovamente in un buio fatto di alcool, droga e night club. Troverà la sua nuova speranza in una sfuggente Jamila. E poi sotto la luna della città spagnola, incontreranno Jamila, un personaggio dal carattere forte e misterioso, è testarda e disincantata, una seduttrice sicura di se, che continua a scappare da ciò che secondo lei, non può avere. Altre storie si intersecano tra loro durante il romanzo, tutte caratterizzate dalla lotta tra la luce e il buio, dove niente è quello che sembra.


https://www.amazon.it/dp/B019U3JD7I/ref=dp-kindle-redirect?_encoding=UTF8&btkr=1




Qual è stato l’input per questo romanzo?

Credo che l'input per questo romanzo sia scattato nella mia testa quando ho visto i miei film preferiti di Bollywood, il mio regista preferito è Mohit Suri, credo che lui con i suoi meravigliosi film abbia dato il via nella mia mente con la creazione del personaggio di Jamila Chander.

Quale messaggio hai voluto trasmettere?

Il mio messaggio è quello di non aver paura d'amare. Di non allontanare un sentimento credendo di non essere degni di esso, ma combattere per ciò che amiamo.

Quali tematiche affronti?

Affronto molte tematiche come la morte, l'amicizia e l'amore. Quella più importante è la prostituzione in India, sopratutto quella minorile. Le giovani donne adescate nel traffico si vengono a trovare in un circolo vizioso dalla quale è molto difficile uscire. Purtroppo è un grave problema che coinvolge almeno un milione e duecentomila di bambine. Credo che nel mondo queste cose non dovrebbero esistere, e ho sentito il bisogno di raccontarlo attraverso gli occhi di una bambina come loro.

Hai qualche altro progetto in cantiere?

Attualmente sto lavorando a un altro romanzo autoconclusivo intitolato “7 giorni”. Sono molto fiera di questo nuovo progetto perché sarà una storia molto diversa dalla maggior parte dei libri che siamo abituati a leggere.
Non è una storia d'amore, è la storia di un cattivo.
E ogni parola che scrivo è una pugnalata al mio cuore, e al cuore di chi lo leggerà. 

È stato un piacere ospitarti nel mio blog. In bocca al lupo!

Grazie mille, il piacere è stato tutto mio!

Per seguire Annamaria   ANNAMARIA NOCERINO


 Booktrailer


2 commenti:

  1. Ti ringrazio tanto per la tua ospitalità, è stato molto stimolante analizzare me stessa per rispondere alle tue interessanti domande, un bacio! ♥

    RispondiElimina