mercoledì 18 gennaio 2017

IL SALOTTO DI CASSANDRA - Recensione - AL DI LA' DELL'APPARENZA di Antonio Sobrio

Oggi per le recensioni de IL SALOTTO DI CASSANDRA, conosciamo insieme il romanzo di Antonio Sobrio dal titolo "Al di là dell'apparenza".





Cassandra Wow l'ha recensito per noi.











SINOSSI: Non sempre tutto è come appare. Spesso al di là delle apparenze si nasconde un mondo sconosciuto, che può essere scoperto solo se si prova ad osservarlo con occhi diversi, da punti di vista e prospettive mai prese prima in considerazione.



 









NAPOLI - Il protagonista di questo romanzo è Enrico, un giovane che ha, da poco, superato i trent’anni; stanco di vivere ancora con i genitori, decide di accettare il lavoro di educatore in un istituto di disabili psichici e si trasferisce a Monterotondo.
All’istituto gli viene affidato Paolo, un ragazzo autistico difficile da gestire a causa della sua aggressività; ma questo è il male minore.
Una mattina accade una tragedia: tra le mura dell’istituto viene consumato un omicidio e il primo indiziato risulta essere proprio Paolo. 
Enrico crede nella sua innocenza e tenterà il tutto per tutto pur di difendere il ragazzo; inizierà così un'avventura inaspettata per l'educatore che si trasformerà improvvisamente in detective, per scoprire la verità e dimostrare l'innocenza di Enrico.

Ammetto di aver avuto qualche perplessità durante la lettura di questo romanzo. Innanzitutto, lo stile dell’autore a volte tende a incespicare, a causa delle descrizioni e del linguaggio un po’ prolisso.
Ho apprezzato, invece, l’idea della trama, malgrado non sia una divoratrice di gialli. 
Il messaggio che vuole lasciare Sobrio è chiaro: bisogna andare oltre le apparenze. Spesso, perdiamo il contatto con la realtà e, invece di aiutare chi è più debole, ci voltiamo dall’altra parte a causa di un giudizio troppo affrettato.
L’autore, inoltre, è da apprezzare perchè evidenzia un problema che, oggi, le istituzioni considerano di serie B, ovvero le difficoltà che si incontrano nell’assistenza ai disabili. 


 




'Purtroppo, spesso non si riesce ad apprezzare quello che si è e che si ha, dando tutto per scontato, se non nel momento in cui ci si trova a confrontarsi con chi sta peggio.'
 
 






"Al di là dell’apparenza" è un romanzo che invita alla riflessione e bisogna soffermarvisi fino in fondo per assaporarne l’essenza.
Consigliato a chi cerca una storia diversa dal solito, agli amanti dei gialli, dei thriller e dei romanzi che trattano il sociale e i suoi nei.

Cassandra Wox
(Editing a cura di Linda Bertasi)





IL VOTO DI CASSANDRA








Nessun commento:

Posta un commento