mercoledì 22 marzo 2017

IL SALOTTO DI CASSANDRA - Recensione - COME UN'ECLISSI SOLARE di David Valentini

Oggi per le recensioni de IL SALOTTO DI CASSANDRA conosciamo meglio il romanzo di David Valentini dal titolo "Come un'eclissi solare".




Cassandra Wox l'ha recensito per noi! Andiamo a scoprire la sua valutazione.










SINOSSI: Un giovane ricercatore emigrato a Londra torna a Roma dalla famiglia per le vacanze natalizie. Mentre attende la sorella al bar della stazione, vede Alberto, colui che è stato per anni quasi un fratello. Trascinato da quella visione, inizia a domandarsi se l'amico è cambiato, che vita faccia, chi è la donna che ha sposato. La sua mente si riempie dei momenti passati insieme, e d'un tratto tornano la nostalgia e le emozioni di una vita ormai lontana e perduta. Ma cosa ne è di quei ricordi, oggi? È possibile recuperarli?










Questo è il secondo romanzo che leggo, di questo autore, e devo ammettere di esser stata colpita per la seconda volta in positivo.
Il protagonista non ha un nome ma sappiamo di lui che è un ricercatore trasferitosi a Londra. Tornato a Roma dalla sua famiglia, per le vacanze natalizie, rivedrà un vecchio amico, Alberto; il loro era un legame quasi fraterno, ma i contatti si erano persi con lo scorrere del tempo. 
Attraverso i pensieri del nostro protagonista, vivremo i suoi ricordi passati e l'amicizia che lo legava ad Alberto.
Una voce risuona tra le pagine, ponendosi diversi quesiti su chi che è diventato oggi Alberto: un uomo dall’aspetto maturo, che indossa la fede e usa un linguaggio educato. Ma conserva i suoi stessi ricordi e ha mai parlato alla moglie della loro amicizia?
Forse una dimenticanza aprirà lo spiraglio per ottenere delle risposte e, forse, iniziare da dove ci si era interrotti.








'Potresti essere un tremante ricordo nel ricolmo secchio, tanto è lo sterminato spazio tra noi. Ogni singolo momento spaziale infinito come un miliardo di universi.
La memoria non è viva come la percezione.
Ricordare e parlare per riportare alla vita ciò che è morto.'








Una scrittura schietta e realistica, colma di metafore e similitudini che rendono chiari i concetti. Questa è la firma di David Valentini che, senza troppi giri di valzer, fa immedesimare il lettore con una narrazione in prima persona, dal linguaggio a volte colorito ma mai esagerato.
I pensieri e le memorie sono il cuore di questo romanzo che cerca di scavare nel passato e tra le pieghe degli anni più belli della vita. 
Il ritratto del protagonista vulnerabile e umano che si mette a nudo è assolutamente lodevole.
Ancora una volta, faccio i complimenti a questo autore che merita davvero di essere letto.
Consigliato!

Cassandra Wox
(Editing a cura di Linda Bertasi)






IL VOTO DI CASSANDRA





Nessun commento:

Posta un commento